Site Logo
venerdì 23 agosto 2019
Cerca nel sito

Pieve di S. Giovanni a Carmiano

I primi documenti relativi alla Pieve di Carmiano risalgono all'anno 886, il campanile ha origine trecentesca, la ricostruzione e consacrazione della nuova chiesa risale al 1561. La chiesa è stata oggetto di diversi rimaneggiamenti nel corso dei secoli: la facciata infatti venne sistemata dall'architetto Berzolla nel 1938, con timpano neoclassico. Nello stesso anno i pittori Opilio Ghittoni e Luigi Mazza curarono gli affreschi. Conserva diverse reliquie: S. Croce, S. Luigi, S. Giovanni Ev.(veste), S. Giacomo apostolo, S. Opilio e S. Cristoforo.
Nella navata centrale si trovano 12 riquadri con cornici e finti lacunari con roselle nei quali sono rappresentati oggetti delle passione di Cristo, affrescata negli anni Trenta del 1900 da Opilio Ghittoni. Il presbiterio, sopraelevato rispetto alla navata centrale, reca due tele raffiguranti il Riposo durante la fuga in Egitto e l'Adorazione dei pastori, pittura emiliana di scuola guercinesca, dove si nota il realismo nella rappresentazione degli animali.
Altri due dipinti del XIX sec. rappresentano S. Giovanni evangelista e la Madonna del Carmine.
Di notevole interesse è il Cristo crocefisso in legno intagliato e dipinto che esprime drammaticità e pietà, opera di artista settecentesco influenzato dal Geernaert.
Nel catino absidale si trova il dipinto di Stano Dusik (1984) applicato su 9 pannelli lignei che rappresenta la Resurrezione. La parte absidale affrescata dal pittore locale Luigi Mazza raffigura Cristo con i 12 apostoli.

Visualizzazioni: 1636
Item available in english
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +
© Tutti i diritti sono riservati
IAT Grazzano Visconti Val Nure e Val Chero - telefono: +39.0523.870997 - fax: +39.0523.870997 email: iat@valnure.info
powered by Infonet Srl Piacenza