Chiesa di S. Vincenzo de Paoli a Veano

Chiesa di S. Vincenzo de Paoli a Veano Chiesa di S. Vincenzo de Paoli a Veano
Immagini
La chiesa di San Vincenzo de Paoli appartiene al complesso edilizio del Collegio Alberoni, al suo interno si trovano i pregevoli affreschi eseguiti da Luciano Ricchetti nel 1948. Gli affreschi di Ricchetti mostrano un racconto articolato sulle pareti della chiesa.
Alcune scene ricordano i soldati angloamericani, che durante la II Guerra Mondiale furono tenuti prigionieri dall'Esercito Italiano nel Collegio Alberoni, requisito e trasformato in prigione denominata "campo di guerra n.29" Le vicende di questi ufficiali sono narrate dal film del regista Anthony Minghella "Il paziente inglese" del 1997.
Al centro del dipinto si trova una decorazione divisa in tre scomparti che svolgono il tema della Pacificazione; nella sezione centrale, in alto, è raffigurato S. Pietro con le chiavi, sotto di lui due angeli sovrastano la figura di papa Pio XII.
Alla sinistra del pontefice un gruppo di soldati tedeschi, inglesi, italiani e di altre nazionalità che, deposte le armi, si avvicinano al Papa; lo stesso atteggiamento di supplica si ritrova nel gruppo di destra composto di donne, uomini e bambini.
Il tempio è ricco di altri importanti affreschi di Ricchetti.
Al centro dell'abside è raffigurato Gesù crocefisso tra la Madonna e San Giovanni, sovrastato da Dio Padre e dalla colomba dello Spirito Santo.
Sull'arco all'ingresso del presbiterio sono raffigurati i simboli stilizzati dei quattro Evangelisti; seguono le figure degli Apostoli in un campo di grano e sulle volte dell'altare, momenti di vita del Collegio Alberoni.
Le quattro cappelle sono decorate con affreschi che ricordano San Giuseppe falegname, la Madonna che appare alla Vincenziana Santa Caterina Labouré, San Vincenzo de Paoli che predica dal pulpito, il Santo curato d'Ars – San Giovanni Maria Vienney protettore dei sacerdoti assorto in preghiera.
Schede correlate
  • Luciano Ricchetti
    Pittore e scultore piacentino, lavorò nella prima metà del 1900. Le sue opere si possono ammirare a Piacenza e in provincia. In Val Nure sono presenti nelle chiese di San Giorgio, Podenzano, Veano e Bettola.

  • Enogastonomia
    Enogastonomia
  • Dove Mangiare
    Dove mangiare
  • Natura
    Natura
  • Arte e cultura
    Arte e cultura
  • Dove dormire
  • Un po' di Storia
    Un po' di Storia
  • Tradizioni e curiosità
    Tradizioni e curiosità
Visit Emilia | visit the Italian food valley
Emilia Romagna Turismo – Sito ufficiale di informazione turistica
Iat Val Nure e Val Chero
Tel +39 0523 870997
iat@valnure.info

Viale del Castello,
29020 Grazzano Visconti

Periodo di apertura:
da Marzo a Dicembre

Giorni di apertura:
da Martedì a Sabato
dalle 10.00 alle 13.00
Domenica
dalle 10.00 alle 13.00
dalle 14.00 alle 17.00
© Tutti i diritti sono riservati
IAT Grazzano Visconti Val Nure e Val Chero - telefono: +39.0523.870997 - fax: +39.0523.870997 email: iat@valnure.info
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +
powered by Infonet Srl Piacenza