Site Logo
giovedì 23 maggio 2019
Cerca nel sito

Castello di Olmeto

La fortezza a Olmeto di Badagnano.

Castello di Olmeto
Non si conosce la data di fondazione della prima struttura difensiva ad Olmeto.
Le prime notizie riferite alla fortezza risalgono al 1216, epoca della sua distruzione ad opera delle milizie cremonesi e parmigiane.
Nel 1314 il Vescovo di Piacenza lo cedette ai canonici di Santa Maria in Gariverto.
Passò poi ai Visdomini e agli inizi del XVI secolo fu conquistato da Pier Maria Scotti detto il Buso.
Nel 1628 fu parte del Marchesato dei Visdomini, insieme a Montezago. Passò per matrimonio ai Mandelli, poi agli Zanardi Landi e infine ai Gandolfi.
L'edificio oggi conserva resti della struttura originaria: due torri circolari ribassate, tracce di un ponte levatoio.
In una nicchia sulla facciata dell'antico oratorio si trova una statua della Vergine, opera artigianale quattrocentesca, restaurata nel 1713, ormai corrosa dal tempo. La gente le attibuisce funzioni di protezione contro la grandine.

Visualizzazioni: 1813
Item available in english
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +
© Tutti i diritti sono riservati
IAT Grazzano Visconti Val Nure e Val Chero - telefono: +39.0523.870997 - fax: +39.0523.870997 email: iat@valnure.info
powered by Infonet Srl Piacenza